HOME/NEWS/Raccolta differenziata ed economia circolare…  Abbiamo ancora molto da pedalare!!!
Raccolta differenziata ed economia circolare…  Abbiamo ancora molto da pedalare!!!

Quanto costa in termini di energia la SCELTA di come comportarsi dopo avere utilizzato una bottiglia di plastica?

Raccolta differenziata ed economia circolare…  Abbiamo ancora molto da pedalare!!!

Questo articolo si pone come obbiettivo quello di spiegare al lettore quanto costa in termini di energia la SCELTA di come comportarsi dopo avere utilizzato una bottiglia di plastica.

Questa energia verrà espressa in metri che un’automobile può percorre con gli stessi grammi di petrolio necessari per “smaltire” o dare nuova vita alla nostra bottiglietta. Di fatto più petrolio verrà utilizzato per il ciclo della plastica, meno ne rimarrà a disposizione per la nostra gita fuoriporta!

Ci premeva molto fare questo paragone poiché noi di Macè utilizziamo per i nostri succhi bottiglie di plastica e siamo orgogliosi di avere convertito l’intera produzione da PET a 100% R-Pet. Tuttavia pensiamo che questo non basti e che creare cultura e informazione sia un nostro dovere.

Cosa vuol dire plastica PET o plastica 100% R-Pet? 

La sigla PET sta per polietilene tereftalato: si tratta di una materia sintetica che trae origine dalla famiglia del poliestere e realizzata con petrolio, gas naturale e materie prime pregiate.

L’ R-PET è uno dei materiali più sostenibili e riciclabili per l’economia circolare. E’ un nuovo polimero ottenuto attraverso processi di recupero e riciclaggio del comune Pet, che prevedono lo smistamento, il lavaggio, il tritamento e la fusione dei materiali plastici.

Ove possibile, utilizzare R-Pet, significa non immettere nel circolo nuova plastica ma utilizzare quella già esistente.

Ma torniamo alla SCELTA; Cosa possiamo fare dopo avere consumato il nostro succo, bevuto la nostra acqua o terminato la bottiglia di latte?

Possiamo SCEGLIERE di:

  • Riutilizzare la bottiglia lavandola e destinandola ad un altro uso.
  • Riciclare correttamente la bottiglia e quindi destinarla alla produzione di R-Pet (smistamento, lavaggio, tritamento, fusione).
  • Riciclare la bottiglia in maniera distratta e destinarla all’incenerimento.
  • Buttare la bottiglia nel fosso.

Nessuna di queste SCELTE è GRATUITA, implicano tutte un dispendio di energia.

Da questa tabella potete vedere le conseguenze della vostra scelta.


Le prime due opzioni sono in maniera inequivocabile le meno dannose per l’equazione energetica del nostro pianeta, la terza è una scelta dolorosa la quarta, oggi, non dovrebbe essere un’opzione.